La filosofia del BIO

Le produzioni biologiche rigettano uno sfruttamento intensivo delle risorse naturali, in particolare del suolo, dell'acqua e dell'aria, utilizzando tali risorse all’interno di un modello di sviluppo sostenibile, in grado di durare nel tempo.
I principi base dell’agricoltura biologica (“Principles of Organic Agriculture” testo ufficiale per i principi) sono:

PIU' BENESSERE PER TUTTI: per il suolo, le piante, gli animali, gli esseri umani ed il pianeta, perché il benessere degli individui e delle comunità, non può prescindere da quello degli ecosistemi. L’Agricoltura Biologica sostiene il benessere degli ecosistemi e di tutti gli organismi, dal più piccolo nel suolo fino agli esseri umani. Per questo, ad esempio, incentiva l’uso sostenibile delle risorse ambientali locali e delle tecniche agronomiche attraverso il rispetto ad esempio della rotazione delle colture, l’utilizzo del letame per fertilizzare la terra, la scelta di varietà colturali e razze animali che si adattano bene alle condizioni del luogo. Per gli allevamenti spinge alla razionalizzazione delle pratiche di allevamento, senza alimentazione forzata e usando unicamente mangimi biologici, oltre ad un uso consapevole e limitato di antibiotici nell'allevamento, di additivi negli alimenti e di altri mezzi tecnici non naturali.

GESTIONE RESPONSABILE DELLE RISORSE: al fine di proteggere la salute ed il benessere delle generazioni presenti e future, nonché l’ambiente. Precauzione e responsabilità sono i concetti chiave nelle scelte di gestione, di sviluppo e di tecnologie in Agricoltura Biologica. La scienza è necessaria per assicurarsi che l’Agricoltura Biologica sia sana, senza rischi ed ecologica. L’esperienza, la saggezza e le conoscenze tradizionali ed indigene accumulate offrono soluzioni valide e consolidate nel tempo. L’Agricoltura Biologica usa tecnologie appropriate evrifiuta tecnologie imprevedibili, come l’ingegneria genetica. Le decisioni debono riflettere i valori e le necessità di tutti coloro che potrebbero esserne coinvolti, attraverso dei processi trasparenti e partecipativi.

PROCESSI ECOLOGICI E DI RICICLO: l’Agricoltura Biologica deve perseguire un equilibrio ecologico attraverso la concezione di sistemi agricoli, l’insediamento di habitat ed il mantenimento della diversità genetica ed agricola. Coloro che producono, trasformano, commerciano e consumano prodotti biologici dovranno proteggere ed agire a beneficio dell’ambiente comune, incluso il paesaggio, il clima, l’habitat, la biodiversità, l’aria e l’acqua.

RELAZIONI EQUE: le relazioni interne a tutti i livelli e a tutte le parti interessate (agricoltori, lavoratori, trasformatori, distributori, commercianti e consumatori) devono ispirarsi a principi di giustizia sociale rispetto all’ambiente comune e alle opportunità di vita.